La distribuzione ordinaria.  Il mondo della cosmetica è popolato da una miriade di aziende che producono cosmetici e distribuiscono tecnologie cosmetiche, si dividono in due macro categorie; quelle che dispongono di enormi budget da spendere in comunicazione (che poi vengono recuperati aggiungendo la spesa effettuata sul prezzo del prodotto) e quelle che, non avendo la stessa disponibilità finanziaria, realizzano prodotti che devono per forza costare poco e si fanno “scegliere” da soli per il basso costo. La prima categoria, spendendo molto in comunicazione, deve per forza fare numeri importanti, distribuire ovunque e puntare tutto sul packaging accattivante (che naturalmente non serve alla tua pelle e se dobbiamo dirla tutta, non è poi molto ecosostenibile). La seconda categoria, puntando solo a tenere basso il prezzo di vendita, ragiona in termini di riduzione dei costi, deve comunque mantenere un minimo di standard di packaging che anche in questo caso non serve alla tua pelle e quindi deve economizzare sui principi attivi o sulla ricerca e sviluppo con conseguente obsolescenza delle formule e scarsi risultati per i clienti.

La distribuzione diretta. Per fortuna esiste un modo per non cadere nelle due macro categorie riportate qui a fianco, si tratta di creare una terza categoria, quella della distribuzione diretta a clienti consapevoli di ciò che ha realmente valore e in grado di riconoscere che cosa è veramente utile ed efficace. I vantaggi in termini economici sono indiscutibili in quanto si risparmia circa il 50% del prezzo al pubblico ma non è su questo che vogliamo incentrare il focus, L’attenzione deve essere posta sulla capacità dell’azienda di rendere informato e consapevole il cliente. La spesa per poter realizzare un progetto del genere sarebbe di gran lunga maggiore di quella sostenuta per la comunicazione e per i testimonial famosi ingaggiati dalle multinazionali. Per fortuna la vendita diretta si basa sulla soddisfazione del cliente e sulla sua naturale propensione ad appassionarsi e a parlar bene del prodotto o del servizio del quale è entusiasta alle persone con cui è in relazione, svolgendo il compito del miglior testimonial possibile, essendo molto più credibile di un attore/attrice famosa che di mestiere recita una parte. Il cliente entusiasta che si appassiona promuove il prodotto eccellente in modo naturale e l’azienda attenta lo premia per questo, non stiamo parlando di vendita ma di marketing, promuove e non vende, quello è compito dell’azienda! L’altra parte della sfida è rendere i clienti consapevoli ed informati, questo può essere realizzato attraverso seminari che l’azienda organizza in modo capillare e che sono parte del valore aggiunto, non una semplice quanto inutile confezione ma il miglior metodo per non essere in balia delle moltitudini di informazioni ammalianti che le sirene del mercato diffondono.

Aiutaci e lasciati premiare!

Iscriviti al programma di affiliazione e scopri tutti i vantaggi esclusivi studiati per te.